Oggi ho pensato di proporvi una ricetta salata un pò diversa dal solito… è sempre presente del pane ovviamente 😉

Da qualche mese ho scoperto le patate viola! Ok, va bene… non ho certo scoperto l’acqua calda. Vi confesso però che è una di quelle cose che dopo averla provata per la prima volta mi rendo ora conto di non poterne più farne a meno! Trovo inoltre perfetto questo piatto come entrée  perchè con gli ospiti si fa sempre una gran figura.

Ecco allora l’occorrente per preparare un assaggio di velluta per 6 persone:

600 gr di patate viola

1/2 scalogno

2 cucchiai di olio EVO

2 cucchiai di panna liquida

brodo vegetale

pane tostato a cubetti

1 cucchiaio di origano di Pantelleria

(adoro l’origano prodotto dall’azienda Konza Kiffi che produce il suo origano in assenza d’acqua nei terrazzamenti di Pantelleria e sarà il sole, sarà il mare o chi lo sa ma trovo questo origano insuperabile!)

patate viola

Sbucciate le patate e fatele a cubetti non troppo piccoli. Tritate lo scalogno e mettetelo ad imbiondire in una casseruola con un filo d’olio. Aggiungete le patate e mescolate per un paio di minuti. Aggiungete del brodo caldo (il brodo dovrà essere sufficiente per coprire a filo le patate).

Patate viola

Lasciate cuocere per 40 minuti, togliete dal fuoco e con un pimer  ad immersione andate a creare la vostra vellutata. Continuate sino a quando tutte le patate non saranno state perfettamente cremate e la vellutata avrà inglobato un pò d’aria. Rimettete sul fuoco a fiamma bassa, aggiustate di sale e unite la panna. Mescolate per un paio di minuti ed infine servite la vellutata in piccole cocottine. Posizionate al centro di ogni cocottina dei cubetti di pane tostato e tutt’attorno l’origano di Pantelleria.

vellutata di patate viola

Come potete vedere questo è un piatto molto semplice, economico, elegante ma che vi farà fare un gran figurone a tavola!

11 Comments on Vellutata di patate viola e origano di Pantelleria

  1. memoriediunacuocaperbene
    22 febbraio 2014 at 15:26 (3 anni ago)

    non ho mai provato le patate viola, non sapevo neanche che esistessero! Shame on me, devo assolutamente trovarle e provare la tua ricetta ovviamente 🙂

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      22 febbraio 2014 at 18:48 (3 anni ago)

      Se hai l’Esselunga in zona dovresti riuscire a trovarle 😉

      Rispondi
  2. Cooking Moma
    22 febbraio 2014 at 15:57 (3 anni ago)

    Ma ste patate viola? Che gusto hanno?

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      22 febbraio 2014 at 23:30 (3 anni ago)

      Il sapore è molto simile a quello di una classica patata, forse è ancor più delicato e per questo motivo penso che come vellutata siano davvero il massimo. Qualcuno fa anche delle chips che per guarnire molte preparazioni sono di grande effetto.

      Rispondi
  3. rcavallaretto1
    23 febbraio 2014 at 16:36 (3 anni ago)

    Ciao Lisa, questa ricetta può andare bene soprattutto alla sera; le patate viola non le ho mai viste, mi informerò e poi vediamo se riesco a convincere i miei familiari ad acquistarle. Un abbraccio. Roberta.

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      23 febbraio 2014 at 16:46 (3 anni ago)

      Beh, sicuramente a prima vista non sono proprio il ritratto della bellezza… Meritano però di essere assaggiate, come spesso accade l’abito non fa il monaco 😉

      Rispondi
    • Parole di Gusto
      24 febbraio 2014 at 12:56 (3 anni ago)

      Grazie del suggerimento 😉 Allora darò presto un’occhiata al contest!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *