Che dire, come sempre gli incontri migliori sono quelli del tutto inaspettati. E così è stato anche tra Parole di Gusto e la Chiffon Cake. Sebbene questo sia uno dei dolci più diffusi negli USA, qui in Italia è poco conosciuto. Noi dobbiamo ringraziare per la presentazione la Cucina Italiana, uno dei migliori esempi di riviste legati all’arte culinaria e destinata ad un pubblico di appassionati e non relegato ai soli operatori del settore.
In una delle tante ricette presenti nella rivista scorgo un’immagine che cattura subito la mia attenzione. La fetta di una torta che al primo colpo d’occhio mi ricorda molto il bossolà (tipico dolce natalizio della tradizione bresciana). Si trattava in realtà di una reinterpretazione della Chiffon Cake americana. E come non lasciarsi tentare da nome tanto evocativo??!! Dovevo provarla!
La prima volta che ho sperimentato questa torta non avevo nè lo stampo apposito nè il cremor tartaro (mai utilizzato prima in vita mia ma essenziale per questo impasto). La ricetta prevedeva anche carote e un quantitativo maggiore di sale rispetto al solito “pizzico”. Il risultato era buono, ma non strepitoso e da perfezionista come sono un semplice buono per me non è mai sufficiente… Così navigando in internet mi sono prima procurata lo stampo e poi a 200 km di distanza da casa, per pura casualità e dopo una lunga ricerca, trovo finalmente anche il cremor tartaro. Dove -vi starete chiedendo- visto che personalmente ho fatto davvero molta fatica a reperirlo sia on-line che nei negozi e supermercati. Se vi trovate dinnanzi alla catena di supermercati di Paladini Otello entrate! Non solo trovate il cremor tartaro ma tantissimi altri prodotti alimentari per pasticceria che solo nei negozi specializzati è possibile trovare.

Stampo per Chiffon Cake o Angel Cake
Stampo per Chiffon Cake o Angel Cake

Ma tornando alla Chiffon Cake, una volta procurati “gli attrezzi” del mestiere non c’era che trovare un’altra ricetta. Ho provato allora a sperimentare una Chiffon Cake classica.

Eccovi gli ingredienti:

130 gr di tuorli

285 gr di farina 00
300 gr di zucchero
195 ml di acqua a temperatura ambiente
120 ml di olio di semi
260 gr di albumi
1 bustina di lievito per dolci
8 gr di cremor tartaro
un pizzico di sale
una bacca di vaniglia
scorza di limone non trattato

zucchero a velo per decorare

Setacciate in una ciotola capiente la farina, il lievito, lo zucchero ed il sale. Mescolate il tutto e fate un buco al centro (esattamente come viene fatto per la pasta frolla). Versateci all’interno: l’olio, i tuorli, l’acqua, la scorza di limone grattugiata e i semi di vaniglia. Non mescolate e nel frattempo montate a neve fermissima gli albumi con il cremor tartaro.
Riprendete la ciotola con la farina e ammalgamate tutti gli ingredienti con le fruste fino a che il composto non diventa liscio e omogeneo. Solo a questo punto incorporate molto lentamente gli albumi, mescolando dall’alto in basso per non smontarli o continuate con la frusta elettrica al minimo della potenza. Non imburrate lo stampo della Chiffon Cake e versatevi il composto ottenuto.
Infornate nel ripiano più basso del forno già caldo a 160° per  almeno 50 minuti, verificate che la torta sia solida e poi alzate la temperatura a 175° per altri 10 minuti.
Togliete la torta dal forno e capovolgetela a testa in giù affinché la tortiera si appoggi sui suoi piedini. Se non disponete dello stampo apposito ma di un semplice stampo per ciambelle (che non deve però essere antiaderente) aiutatevi con una bottiglia in vetro per far raffreddare la torta. E’ infatti molto importante che sotto la torta passi l’aria, inoltre capovolta verso il basso la torta non si “sgonfierà”. Aspettate un paio d’ore sino a quando la torta non si sarà completamente raffreddata. Delicatamente, aiutandovi con una spatola, staccate i bordi dallo stampo e disponete la vostra Chiffon Cake su un piatto da portata.
Infine spolverizzare con zucchero a velo.
Potete servire questo dolce da solo, accompagnato con marmellata o con una delicata crema chantilly… in qualunque caso sarà un vero e proprio successo!

Chiffon Cake
9 cm di assoluta morbidezza
Chiffon Cake
La torta a cui nessuno può resistere

1Pingbacks & Trackbacks on Chiffon Cake, la morbidezza prende forma

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *