Parliamo oggi del campo che adoro più di ogni altra cosa: i dolci. Sarà questo freddo un pò anticipato, il tempo perennemente uggioso… fatto sta che ho da qualche giorno una gran voglia di dolce! Non so voi ma quando preparo un dolce è per me una coccola, è come se improvvisamente mi staccassi dal resto del mondo e gli unici rumori che sento sono quelli della frusta che sbatte le uova, del tonfo provocato dal sacchetto della farina quando si svuota sulla spianatoia e lo scricchiolio dello zucchero quando lo si raccoglie dal fondo di una ciotola.

Non potevo a questo punto che proporvi una rivisitazione di una crostata che è perfetta per la stagione autunnale.

Per prima cosa preparate una doppia dose di pasta frolla.

Solitamente la pasta frolla che uso è quella ricca ottenuta con (dose per due impasti):

500 gr di farina 00

350 gr di burro morbido

100 gr di tuorlo

5 gr di miele di acacia

120 gr di zucchero

2 gr di sale

1/2 bacca di vaniglia

1/2 scorza grattugiata d’arancia o di limone

Per la farcia:

450 gr confettura di lamponi o prugne

200 gr di ricotta di pecora

150 gr di ricotta vaccina

1 cucchiaio di zucchero semolato

1 tuorlo

Zucchero a velo per guarnire

Versate la farina su una spianatoia formando una fontana. Nel centro mettere tutti gli altri ingredienti cercando di lavorarli prima nel centro e unendo poco alla volta la farina.

Impastate sempre con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.

Nel frattempo accendete il forno a 190°. Rivestite una stampo per crostata con della carta forno e adagiatevi circa metà dell’impasto che avrete precedentemente steso con un mattarello. Fate dei fori con una forchetta e spalmate sopra l’impasto la confettura. Mescolate la ricotta con lo zucchero ed il tuorlo e stendetela sopra lo strato di marmellata. Ricavate un disco dal resto della pasta e coprite la crostata aiutandovi con della carta forno. Saldate bene i bordi, eliminati gli eccessi e forate nuovamente di tanto in tanto con una forchetta.

Infornate la torta a 190° per circa 40 minuti ed il gioco è fatto.

crostata alpina

8 Comments on Crostata alpina

  1. Luisa Rocco
    3 Novembre 2013 at 12:53 (6 anni ago)

    Ciao Lisa! Ieri mi sono dilettata in questa ricetta ed ora l’ho assaporata. Veramente speciale!! Me la annoterò nel ricettario e la ripeterò.

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      3 Novembre 2013 at 18:49 (6 anni ago)

      Mi fa davvero piacere che ti sia piaciuta! E’ una vera esplosione di gusto oltre che una vera consolazione queste giornate autunnali.

      Rispondi
    • Parole di Gusto
      4 Novembre 2013 at 20:53 (6 anni ago)

      Grazie mille! Molto interessante anche il tuo piatto

      Rispondi
  2. paola angeli
    12 Novembre 2013 at 20:11 (6 anni ago)

    Cara LIsa complimenti!!!Dopo aver visitato il tuo sito ho deciso che prendero’ Massimo per la gola…
    Un abraccio forte forte.Paola

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      12 Novembre 2013 at 22:41 (6 anni ago)

      Ciao Paola! Che bello ritrovarti qui! Sono certa che Massimo approverà alla grande la tua decisione 😉 A presto per nuove idee golose 🙂 🙂 🙂 Un abbraccio

      Rispondi

2Pingbacks & Trackbacks on Crostata alpina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *