Se qualcuno dovesse chiedermi qual’è la mia merenda preferita certamente risponderei: pane e marmellata! Non so se in questo ha contribuito mia madre che fin da quando ero bambina preferiva darmi cose genuine anche per gli spuntini piuttosto che le classiche merendine, certo è che ora che sono cresciuta quando ho l’occasione di fare merenda la cosa che più adoro è proprio il pane con la marmellata e se il pane è stato da poco sfornato e la marmellata è quella fatta in casa allora mi sembra proprio di stare in paradiso 😉

Oggi siamo spesso tutti di corsa, troppo forse…. ma pensate che bello sarebbe poter fare una merenda gustosa e allo stesso tempo sana. E se questo potessimo farlo capire anche ai bambini non pensate sarebbe davvero il massimo? Non ho figli, ma non so perché sono convinta che i bambini imitino molte volte le abitudini dei grandi e che da loro spesso prendano anche alcuni gusti. Ci lasciamo a volte scoraggiare dalla frenesia quotidiana e perdiamo di vista il valore delle “sane abitudini” (io per prima). Esistono però degli escamotage per portare in ogni giorno il gusto delle cose naturali e quello che vi propongo oggi è uno di quelli. Per la mia merenda ho preparato: pane alla cannella con marmellata d’arance biologiche. Il lato positivo di questo spuntino è che di marmellata ne potete preparare in gran quantità una volta e conservarla in dispensa per tutto l’inverno, mentre il pane potete riporlo nel congelatore e toglierlo qualche ora prima dell’assaggio… con questa ricetta sembrerà fresco come di giornata!

Ma vediamo di partire con la marmellata:

1.5 kg d’arance biologiche

1.3 kg di zucchero

2 limoni

Con la marmellata d’arance non vi servirà usare pectina perchè il frutto ne contiene già in natura più che a sufficienza.

Lavate e asciugate le arance. Aiutandovi con un pelapatate togliete dalla metà delle arance la pelle più esterna senza però intaccare la parte bianca. Quindi tritate la parte della buccia ottenuta e tenete da parte. Sbucciate poi tutte le arance, sia quelle dove avrete tolto la scorza che quelle integre. Dovrete sbucciarle lasciando la polpa a vivo e assicurandovi che non ci siano altre parti bianche attaccate al frutto. Tagliate poi tutti gli spicchi ottenuti a metà e metteteli in una casseruola molto capiente, aggiungete lo zucchero e il succo dei due limoni. Mescolate con un cucchiaio e ponete sulla fuoco con una fiamma moderata. Tenete mescolato continuamente e dopo 50 minuti spegnete la fiamma e con un frullatore ad immersione passate tutta la marmellata siano a quando non ci saranno più pezzettoni. Unite a questo punto le scorze d’arancia e riaccendete la fiamma.Continuate la cottura per altri 30 minuti o sino a quando la marmellata avrà raggiunto la giusta consistenza. Una volta pronta con l’aiuto di un imbuto versate la marmellata in vasetti sterilizzati (io li lascio in forno a 110° per circa un’ora). Chiudete ermeticamente e mettete all’istante il vasetto con il coperchio rivolto verso il basso, coprite con un telo e lasciate riposare in quella posizione per almeno 12 ore. Trascorso quel tempo avrete dei vasetti perfetti, privi d’aria e potrete conservare la marmellata per molti molti mesi senza alcun problema.

marmellata arance

Passiamo ora al pane, per ottenere una dozzina di panini:

500 gr di farina Manitoba

180 gr di acqua

100 gr di latte intero

10 gr di zucchero

1 cubetto di lievito di birra fresco

20 gr d’olio EVO

1 cucchiaino di sale

cannella in polvere

Scaldate il latte senza però portarlo a bollore. Versatelo in una ciotola e unitevi l’acqua, scioglietevi all’interno il lievito di birra sbriciolato. Aggiungete secondo il seguente ordine: zucchero, farina, olio e sale. Lavorate con l’impastatrice o con le fruste per impasto per una decina di minuti. Il composto che otterrete sarà piuttosto appiccicoso. Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per un’ora e mezza. Prendete l’impasto che dovrà essersi duplicato in volume e trasferitelo su un piano infarinato. Formate una dozzina di sfere e con le mani appiattite, come si fa con la pizza, ciascuna pallina formando dei dischi. Spolverate i dischi con la cannella in polvere e arrotolate ciascuno di essi su se stesso. Mettete i panini sulla placca foderata con carta forno e lasciate riposare ancora 30 minuti coprendo sempre con un canovaccio. Nel frattempo accendete il forno a 180°. Infornate e fate cuocere per mezzora. Sfornate, lasciate intiepidire e non vi resta che servire la vostra meravigliosa merenda!

pane cannella e marmellata arance

11 Comments on Pane alla cannella con marmellata d’arance

  1. zuccherando
    19 Gennaio 2014 at 19:46 (5 anni ago)

    Bella questa marmellata…mi intriga molto e penso che presto farà bella mostra nella mia dispenza!

    Rispondi
  2. immacennamo
    19 Gennaio 2014 at 20:43 (5 anni ago)

    Queste di solito sono le merende di mio figlio, lui nemmeno le conosce le merendine!

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      19 Gennaio 2014 at 22:04 (5 anni ago)

      Bravissima! Sei un esempio che dovrebbero seguire tutti

      Rispondi
  3. CicciPasticci
    22 Gennaio 2014 at 20:47 (5 anni ago)

    Credo che qui ci sia solo da dire WOW *_* !!!!!! Questo pane mi ispira da morire!!!!! Adoro la cannella!

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      22 Gennaio 2014 at 21:03 (5 anni ago)

      Anche io ho un certo debole per la cannella…. La metterei in tutti i dolci!!!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *