Baccalà in tutte le salse si potrebbe oggi dire. Per tanto tempo il baccalà era quasi scomparso dai menù dei ristoranti, se ne sentiva poco parlare e non so perché ma la mia generazione lo percepiva come un pesce di poco valore. Negli ultimi tempi le cose sembrano però essere cambiate: il baccalà lo si trova molto spesso al ristorante, su riviste e nel banco pesce si comincia a trovare sempre più spesso anche quello già ammollato. Un bene direi, non solo perché è uno dei pesci che preferisco ma soprattutto perché il baccalà racconta la storia e le tradizioni di molte famiglie in Europa.

Anzitutto chiariamo la differenza tra baccalà e stoccafisso. Entrambi sono “derivati” dal merluzzo, con il primo si indica un merluzzo privato della testa, eviscerato, aperto a libro e messo sotto sale per tre settimane mentre con il secondo si intende sempre un merluzzo privato di testa ed eviscerato messo poi ad essiccare su tralicci di legno al freddo da marzo sino a giugno.

Il baccalà è delizioso cucinato in moltissime preparazioni ma molto spesso a casa ci si lascia scoraggiare dalle tempistiche richieste per l’operazione di dissalazione. Non demoralizzatevi perché se trovate il baccalà già ammollato sarà un gioco da ragazzi.

Vi propongo oggi la ricetta che mia nonna prepara sin da quando era giovane e in casa mia ancora oggi c’è la coda per assaggiare questo piatto tutte quelle volte che viene cucinato.

Per preparare il baccalà mantecato al pomodoro con crostoni di pane procuratevi:

dosi per 6 persone

800 gr di baccalà già ammollato

1 cipolla bionda

1 bicchiere di latte

2 bicchieri di passata di pomodoro

un filo d’olio EVO

un pizzico di sale

12 fette di pane tipo pugliese

Mettete il baccalà in acqua fredda e fatelo bollire sino a quando viene a galla. A questo punto togliete pelle e lische. Tritate finemente la cipolla e fatela soffriggere in una casseruola con un filo d’olio, aggiungete il baccalà e mescolate bene. Aggiungete il latte e lasciate cuocere per 5 minuti. Unite anche il pomodoro, aggiustate di sale e lasciate cuocere per un’ora e 45 minuti.

Nel frattempo grigliate le fette di pane.

Servite il baccalà in ciotole monoporzione con 2 fette di pane a persona. Una ricetta semplice, senza tempo e con un gusto corposo, rotondo e appagante!

Baccalà mantecato al pomodoro

4 Comments on Baccalà mantecato al pomodoro con crostoni di pane

  1. guido
    9 Febbraio 2014 at 19:43 (7 anni ago)

    Da buon vicentino…. sembra fantastico!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *