Eccomi qui… tornata! Vacanze volate, già riassorbita dal tran tran quotidiano ma con tanta voglia di parlarvi di un vino, o meglio una denominazione meravigliosa e che ho avuto la possibilità di conoscere finalmente meglio: l’Etna DOC.

Forse ancora pochi conoscono questi vini i cui vigneti crescono proprio sulle pendici dell’Etna. A mio avviso tra i migliori non solo del panorama siciliano ma anche italiano. Come potrete immaginare le caratteristiche del terreno sono uniche e difficili da reperire altrove, ricco di ferro e rame e ben dotato di potassio, fosforo e magnesio, è invece totalmente privo di azoto e calcio. I vini che se ne traggono sono caratterizzati da intensi profumi ed elegante mineralità, tanto da non riuscire a trovarne paragoni.

I vitigni più diffusi per la produzione dell’Etna Bianco DOC sono: Carricante e Cataratto; mentre per l’Etna Rosso DOC a farla da padrone è specialmente il Nerello Mascalese (a volte facilmente confondibile al naso con il Pinot Nero mentre in bocca si presenta decisamente più generoso). Vitigni da provare e d’amare perchè in essi è racchiusa la sapidità del mare, che guardano da non molto distante, ed arricchiti dal carattere austero ma al tempo stesso vibrante del vulcano che li ospita.

E’ impressionante la vista dall’alto, anche se purtroppo durante la nostra visita una leggera foschia non permetteva di contemplare al meglio lo sbalorditivo panorama sottostante…

Barone di Villagrande

Pensare che solo qualche chilometro più avanti si possono trovare località turistiche e altrettanto mozzafiato quali Taormina, Giardini Naxos e Catania. Una delle tappe che consiglio se siete sulla costa nord orientale dell’isola e desiderate conoscere questa denominazione è quella della cantina Barone di Villagrande (Milo) che attraverso una visita guidata alle cantine ed una degustazione curata in ogni minimo dettaglio vi permetterà di scoprire ancor meglio questo territorio.

Presso Barone di Villagrande è possibile organizzare la propria degustazione mirata, pranzare o cenare e persino pernottare. Vi assicuro che la gentilezza di Carla, Marco e del loro personale vi conquisterà.

Barone di Villagrande

Noi nonostante il viaggio aereo ed il peso stringato disponibile per i bagagli non siamo riusciti a resistere al loro Etna Bianco Superiore. Una bottiglia ce la siamo gelosamente portata a casa!

Il resto del viaggio lo abbiamo invece dedicato a scoprire quello che la parte più a sud d’Italia custodisce quasi gelosamente e non mi resta che portare nel cuore posti incantevoli come: Noto, Modica, Marzamemi, Scicli e Siracusa. Vi regalo qualche scatto nel caso siate ancora indecisi sul da farsi delle prossime settimane 😉

Noto - Sicilia
Noto – Sicilia
Modica - Sicilia
Modica – Sicilia
Marzamemi - Sicilia
Marzamemi – Sicilia
Scicli - Sicilia
Scicli – Sicilia
Siracura (Ortigia) - Sicilia
Siracusa (Ortigia) – Sicilia

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *