Tante volte ho parlato di crostate nel mio blog, così tante le ricette che sono persino arrivata a creare una sezione apposita per averle rapidamente a portata di click.

Di crostate ce ne sono di velocissime (basta pensare alla classica crostata con la confettura) e altre un pò meno, ma tanto son buone che non importa se anziché 15 minuti ne servono il doppio o forse più.

Oggi vi presento due torte in una, non spaventatevi… come sempre non è nulla né di troppo complesso né di troppo impegnativo. Ormai le mie preparazioni cercano di concentrare i tempi, infatti con la bimba sempre vigile e sveglia diventa difficile concentrarsi su qualcosa di estremamente complicato. Sono certa però che viste le corse che tutti facciamo dalla mattina alla sera trovarsi una ricetta semplice ma di sicuro successo non dispiace certo a nessuno. Giusto?

Torniamo alla Crostata Maddalena. Questa crostata è composta da una base di frolla sottile, una farcitura di confettura alle ciliege e pasta maddalena. Ho avuto questa ricetta sotto il naso per tanti anni ma per vari motivi non l’avevo mai preparata. Sul libretto di I love Cooking della Cucina Italiana questo dolce mi sembrava troppo pesante e non proprio in linea con i miei gusti, ma mi sbagliavo. Certo, ho fatto delle modifiche alla ricetta originale per affinare i sapori (secondo la mia idea naturalmente).

Per velocizzare i tempi la pasta frolla l’ho preparata il giorno precedente e l’ho poi conservata in frigorifero avvolta nella pellicola trasparente.

Ecco gli ingredienti che vi serviranno per realizzare questa squisita torta da credenza:

Per la frolla:

300 gr di farina 00

150 gr  di burro ben freddo

100 gr di zucchero

2 uova

la scorza di un limone

un pizzico di sale

Per la pasta maddalena:

180 gr di zucchero

150 gr di farina

40 gr di burro

1 uovo + 3 tuorli

la scorza di mezza arancia

2 gocce di essenza di fior d’arancio

un pizzico di sale

Per farcire:

300 gr di confettura di ciliege

Per completare:

un cucchiaio di latte

zucchero a velo

 

Preparate la frolla come di consueto: formate delle briciole con tutti gli ingredienti ad esclusione delle uova, quindi aggiungetele all’impasto, lavorate velocemente e formate una palla. Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Stendete 2/3 della pasta frolla su un foglio di carta forno ben infarinato fino ad avere uno spessore di circa 3 millimetri. Con molta delicatezza rovesciate la sfoglia su uno stampo da crostata imburrato ed infarinato assicurandovi che aderisca bene ai bordi. Prima di rimuovere la carta forno rimettete lo stampo con la frolla in frigorifero. (Questa operazione vi permetterà di avere una base omogenea, eliminando l’antipatico problema di rottura del bordo esterno durante il taglio).

Nel frattempo preparate la pasta maddalena: montate a bagnomaria l’uovo con i tuorli, l’essenza di fior d’arancio, la scorza d’arancia ed un pizzico di sale. Togliete dal fuoco e mescolando con una frusta aggiungete il burro fuso e delicatamente la farina a più riprese.

E’ arrivato il momento di comporre la torta: estraete dal frigorifero la frolla, rimuovete la carta forno ed eliminate dai bordi la pasta in eccesso. Stendete nel guscio di frolla la confettura di ciliege, quindi ricoprite con la pasta maddalena (che in questo momento dovrà avere la consistenza di una crema). Stendete la pasta frolla tenuta da parte sempre con gli stessi accorgimenti spiegati sopra e formate sulla torta una sorta di scacchiera. Sigillate i bordi e spennellate la frolla con il latte (sia i bordi che la scacchiera ma non la pasta maddalena). Infornate a 180° per 20 minuti. Aprite lo sportello di carico e velocemente cospargete la torta con zucchero a velo, quindi continuate la cottura per altri 15 minuti a 170°.

Aspettate che la torta sia ben fredda prima di estrarla dallo stampo.

Note: La tortiera ideale per questa crostata è con fondo amovibile, che permette così di togliere la torta facilmente senza rovesciarla.

crosta maddalena IMG_3929

crosta maddalena IMG_3934

4 Comments on Crostata Maddalena

  1. Grembiule da cucina
    25 Novembre 2015 at 21:32 (4 anni ago)

    Lisa, sei una maga! (Non ho scritto fata perchè è un po’ sfruttato!)

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      25 Novembre 2015 at 22:18 (4 anni ago)

      Grazie Simona! Da quando sono diventata mamma mi diverto ancora di più con la fantasia 😉

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *